Le nostre
realizzazioni

Aquaponic Design si occupa della progettazione, della realizzazione e della vendita di impianti di acquaponica per privati, scuole e attività commerciali, convinto che un nuovo modo di immaginare e vivere le nostre città, più verdi, più solidali e sostenibili, sia possibile.

Sei curioso di scoprire perché l’acquaponica è una passione contagiosa e priva di effetti collaterali?





L’acquaponica è un sistema di coltivazione fuori suolo, promosso dalla FAO, che permette di coltivare in qualsiasi luogo, un orto sano e di qualità, privo di concimi di sintesi e pesticidi. La sinergia tra pesci, piante e batteri crea un ecosistema in equilibrio e resiliente dove gli scarti dei pesci vengono adeguatamente elaborati dai batteri e trasformati in nutrimento per le piante. Quest’ultime, filtrando l’acqua con le radici, la depurano permettendo ai pesci di vivere in salute ed evitando di dover effettuare noiosi cambi d’acqua e pulizia di filtri, come accade invece nella manutenzione degli acquari tradizionali. 

Il nostro team multidisciplinare offre la possibilità di progettare un impianto acquaponico per ogni esigenza, sia indoor che outdoor, a scopo produttivo o ornamentale. Una soluzione d’arredo di design che riesce a coniugare il sapere artigianale della lavorazione del legno e del metallo, con l’eleganza e l’innovazione delle colture fuori suolo.

Esistono almeno 4 buoni motivi per scegliere l’acquaponica.

  • Per garantire alla ristorazione una produzione in loco di erbe aromatiche, germogli, micro ortaggi, baby leaf e tanto altro, sempre freschi, abbondanti e disponibili, con una gestione ridotta al minimo.
  • Per permettere ai piccoli di casa di scoprire sia il mondo vegetale che quello acquatico divertendosi e imparando ad autoprodurre ortaggi di qualità.
  • Per rendere un’attività commerciale uno  spazio unico. Quale modo migliore per coinvolgere nuovi clienti e aumentare il proprio business, se non differenziarsi, caratterizzando il proprio brand e il proprio stile, anche con un acquario su misura, ricco di piante ornamentali e pesci colorati? .
  • Per aiutare le scuole che vogliono insegnare ai propri alunni di qualsiasi età le scienze naturali, l’educazione ambientale e la biologia attraverso una soluzione nuova e interattiva.

Vuoi saperne di più? Siamo felici di raccontarti le realtà chi fino ad oggi ci hanno scelto:

Il progetto non nasce esclusivamente con l’intenzione di avviare una produzione di verdure da utilizzare per la preparazione dei piatti del ristorante, ma soprattutto per avviare un percorso di sensibilizzazione verso questi nuovi sistemi di coltivazione fuori suolo che nel breve periodo svolgeranno un ruolo chiave per la sostenibilità alimentare e ambientale delle città.

Per questo abbiamo deciso di coinvolgere i frequentatori delle Serre realizzando per loro il tavolo acquaponico che se rispettato diventerà un luogo di socializzazione, di educazione civica e nuove possibilità. 

Realizzare l’impianto cercando di fare in modo che le persone possano entrare in contatto con il sistema, capirne il funzionamento e accendere in loro l’interesse nel prendersene cura, sono le sfide più grandi di tutto il progetto.

Gli elementi che lo compongono
Il laghetto.
 L’area principale dell’impianto dove in 10 metri cubi di acqua nuoteranno e troveranno dimora oltre 200 pesci tra rossi, carpe koi, gambusie e medaka. Lo specchio d’acqua è stato allestito in modo tale da ricreare un ambiente più simile a quello naturale aggiungendo piante acquatiche galleggianti, sommerse e palustri. In questo modo i pesci potranno affrontare sia la stagione estiva che quella invernale.

Il tavolo acquaponico.
Elemento che caratterizza l’intero sistema e lo rende unico in Italia. Composto da 12 mini pond di diverse dimensioni tutti collegati tra loro grazie al principio di vasi comunicanti. Il tavolo permette a chi visita Le Serre di potersi rilassare o concentrare seduto comodamente e circondato da piante palustri, fiori colorati di ninfee e iris, scorgendo qualche pesce rosso o medaka che nuota da una vasca all’altra.

Le vertical towers.
21 torri, 3 metri di altezza, 11 slot per torre, per un totale di 231 piante coltivabili in verticale in meno di 4 metri quadrati di suolo occupato.

Se sei a Bologna e sei a farti una passeggiata ai Giardini Margherita, vai a visitare il nostro impianto e facci sapere cosa ne pensi! Se invece non resisti e vuoi saperne di più, ecco qui il nostro video!

Situato nel centro storico di Bologna, più precisamente in Piazza Verdi, di fronte al Teatro Comunale La Scuderia non è soltanto un locale per colazioni, pranzi e aperitivi, ma un vero e proprio luogo di sperimentazioni e innovazione. Quotidianamente vengono organizzati eventi e corsi a tema food e, proprio all’interno dello spazio, sono state definite tre aree principali “Food Alchemist” “Food Maker” “Urban Farmer”. Proprio in quest’ultima abbiamo installato un nostro modulo acquaponico per la coltivazione sia di erbe aromatiche, fiori edibili e ortaggi, sia per la produzione di profumatissimi e coloratissimi microgreens.

L’impianto è diviso in tre aree distinte ma sempre collegate tra loro, infatti al centro è situato l’acquario da 200 litri che ospita sia pesci che piante acquatiche, il tutto continuamente ossigenato da una cascata generata dal ritorno in vasca dell’acqua che ha attraversato il letto di crescita subito sopra.
Al di sotto dell’acquario invece si trova la vasca di raccolta e l’area di coltivazione di dodici slot per micro ortaggi. Vuoi saperne di più? Guarda il nostro video.

Realizzato in collaborazione con i ragazzi di Bo.legno

Se sei a Bologna e passi per il centro, vai a visitare il nostro impianto e facci sapere cosa ne pensi!

Ci troviamo a Bologna, precisamente in via Frassinago, all’interno di questa pizzeria abbiamo installato il nostro primo impianto acquaponico che consente a Mattia, il proprietario, di prodursi in loco basilico sempre fresco, profumatissimo e di qualità con il quale decora numerosissime pizze del menù!

Il modulo che abbiamo installato prevede un acquario da circa 100 litri e un letto di crescita dove vengono coltivate, all’interno di argilla espansa, 8 piante di basilico grazie anche alla presenza di una led bar che ne favorisce la crescita ed il corretto sviluppo.

Se vuoi saperne di più su questo impianto guarda il video che abbiamo fatto all’interno della Pizzeria e scopri tutti i segreti per la coltivazione in acquaponica di basilico.

Il Centro di Formazione Professionale di Clusone ha come obiettivo principale quello di fornire qualifiche e diploma, con abilitazione alimentare, ai giovani che desiderano intraprendere una professione in campo alimentare, nella ristorazione, nell’agricoltura e nell’allevamento, e per chi già opera nel settore, una qualificazione ulteriore per vincere le sfide ed interpretare le esigenze del mondo del lavoro che cambia.

Proprio per quest’ultimo motivo l’Istituto di Clusone ha deciso di realizzare nei propri spazi un vero e proprio laboratorio delle piante, all’interno del quale si coltiva grazie a tecniche di coltivazione fuori suolo. In particolare sono stati realizzati due impianti acquaponici identici, ognuno costituito da una vasca di 1000L per i pesci, due vasche di raccolta e tre letti di crescita per la coltivazione delle piante destinate poi all’utilizzo interno.

Il Centro di Formazione però non ha solo predisposto lo spazio per la realizzazione dei due impianti, ma ci ha permesso di formare i ragazzi ed i docenti su come gestire e mantenere gli impianti. Prima di procedere alla realizzazione del laboratorio acquaponico, i ragazzi hanno partecipato a tre giornate full immersion di teoria e pratica insieme, studiando in classe prima e applicando poi in pratica i principi trasmessi realizzando dei piccoli prototipi in scala.

Se sei curioso e vuoi saperne di più guarda il video che abbiamo realizzato per raccontare questa fantastica esperienza!

In occasione della Bologna Design Week 2019 è nata un’affascinante collaborazione con Flò Fiori, laboratorio dove idee e sentimenti sono fiori e ora anche aquarium.

Il gioco è soffermarsi, osservare e lasciarsi ispirare per ritrovare l’emozione e la perfezione della natura dentro e fuori le mura di casa.

Il progetto Cenote nasce con l’idea di trasmettere, attraverso un nuovo linguaggio, il delicato equilibrio degli habitat acquatici. Il tavolo circolare ospita un piccolo resiliente ecosistema. Popolato da una ricca biodiversità permette, a chi siede intorno, di rilassarsi osservando il lento muoversi delle lumachine acquatiche intente a mantenere in equilibrio lo specchio d’acqua brucando il biofilm creatosi naturalmente. Tra un ciuffo e l’altro di Ceratophyllum invece è possibile scorgere la livrea coloratissima di Medaka, Guppy o Endler che nuotano veloci ed eleganti.

Cenote nasce dall’idea di trasmettere, a colui che lo osserva e lo vive, come un piccolo ecosistema può nascere grazie alla cura e alla ricchezza della biodiversità. L’acqua cristallina ed il verde delle piante in contrasto con i colori vivaci di pesci e lumachine trasmettono una sinergia, non solo nei colori, ma anche nel far nascere un pond in salute dove gli scarti organici prodotti naturalmente diventano nutrimento per le piante che purificheranno l’acqua e garantiranno la vita all’interno di Cenote.

Ogni ecosistema nasce creando un equilibrio dinamico, lo spazio può essere abitato se chi lo vive è in armonia con esso. La semplicità con cui ogni vaso si manifesta e prende vita, cela quella stessa sinergia di Cenote.

Gammarus e Dafnie, piccoli esseri viventi conosciuti anche come zooplancton, sono così sensibili da popolare soltanto specchi d’acqua incontaminati: ormai quasi impossibili da trovare in natura. Potrete osservarli muoversi e nuotare tra la vegetazione intenti a nutrirsi di fitoplancton o resti di foglie secche. 

Guppy, Medaka ed Endler piccoli e coloratissimi pesci che nuotano in coppia si trovano nel loro habitat ideale, ricco di piante acquatiche sia galleggianti che sommerse. Negli anfratti e al riparo da occhi indiscreti potranno anche riprodursi; contribuendo così allo sviluppo dell’ecosistema.